Spezzatino alla genovese in cestini di patate

Se avete ospiti a cena, tanto-tanto tempo e volete proporre qualcosa di diverso dal solito, questo piatto fa per voi! 😀

Per quanto mi riguarda, è l’ultima ricetta un po’ impegnativa che preparo nella mia attuale catapecchia dimora, in quanto ormai sono a trasloco in corso!

Quindi, se non mi leggete per qualche giorno, con ogni probabilità non sono morta ma sto cercando di farmi attivare internet e, soprattutto, la cucina!

A presto (spero)!

Ingredienti per due persone:

Per lo spezzatino:
– Bocconcini di manzo: 300 grammi
– Cipolle: 2
– Vino rosso: 2 bicchieri (io ho usato un Chianti)
– Olio extravergine di oliva: 3 cucchiai
– Sale: q.b.
– Spezie tritate: rosmarino, salvia, santoreggia, basilico (un paio di cucchiai)

Per i cestini:
– Patate: 2, piccole
– Besciamella: 2 cucchiai colmi
– Rosmarino in foglie: una presa
– Sale: q.b.
– Pepe: q.b.
– Burro: q.b.
– Pangrattato: q.b.

Preparazione:

In una capiente padella antiaderente soffriggere nell’olio la cipolla tagliata a fette non troppo spesse per circa mezz’ora. Una volta appassita, aggiungere i bocconcini di carne, rosolarli su tutti lati

spezzatino alla genovese in cestini2

e poi sfumare con un bicchiere di vino. Salare e lasciare cuocere a fiamma bassa con il coperchio, aggiungendo gradualmente il vino quando il sughetto si asciuga, per circa due ore.

spezzatino alla genovese in cestini3

Intanto preprare i cestini: grattuggiare per il lungo le patate pelate con un grattuggia a fori grandi.

spezzatino alla genovese in cestini4

Mescolare in una terrina insieme alla besciamella, al rosmarino, al sale e al pepe. Imburrare e impanare con il pangrattato l’interno di due pirottini della forma desiderata, riempirli con l’impasto di patate e besciamella in modo da ricoprirne l’interno

spezzatino alla genovese in cestini5

e infornare a 180 gradi per 25 minuti. Attendere 10 minuti, una volta estratti dal forno, prima di rimuovere i cestini dai pirottini.

spezzatino alla genovese in cestini6

Una volta cotto lo spezzatino, servirlo nei cestini e portare in tavola caldo.

spezzatino alla genovese in cestini7

Annunci

Fusilli filanti agli asparagi

Ricettina delicata e velocissima!

Ingredienti per 2 persone:

– Fusilli: 180 grammi
– Asparagi: 8 (punte)
– Edamer: 70 grammi
– Burro: 40 grammi
– Cipolla, carota e sedano a dadini: 2 cucchiai
– Basilico fresco: 10 foglie, triturate
– Sale: q.b.

Preparazione:

In una padella antiaderente rosolare il trito di cipolla, sedano e carota con il burro per qualche minuto, aggiungere gli asparagi tagliati a tocchetti, il sale e il basilico e lasciare proseguire la cottura a fiamma bassa, girando di tanto in tanto, per 15 minuti.

fusilli filanti agli asparagi

Intanto portare a cottura al dente i fusilli in abbondante acqua salata (circa 11 minuti); scolare, versare direttamente in padella, cospargere con l’Edamer grattuggiato grossolanamente e mescolare energicamente.

Servire caldi.

fusilli filanti agli asparagi2

Biscotti con mandorle al cacao senza uova

Ebbene sì, questa settimana due dolci. Va bene come scusa che sono entrambi “leggeri”? 😀

E, poi, questa ricetta va incontro a intolleranti alle uova vari e persone (come me) che fanno la spesa a caso e poi pretendono di riuscire a cucinare! 😀 Insomma, è socialmente utile!

Ingredienti per 30 biscotti circa:

– Farina 00: 200 grammi
– Cacao: 30 grammi
– Frumina: 40 grammi
– Burro: 70 grammi
– Zucchero: 100 grammi
– Latte: 1/2 litro
– Mandorle: 30
– Lievito per dolci: un cucchiaino

Preparazione:

In un contenitore con i bordi alti montare il burro con lo zucchero per circa 5 minuti a velocità media, fino a ottenere un composto omogeneo. Incorporare, un cucchiaio alla volta, la farina mescolata con la frumina, il lievito e il cacao,

biscotti cacao mandorle senza uova

aggiungendo gradualmente il latte quando l’impasto risulta troppo duro. Lavorare con le mani fino a ottenere un composto omogeneo.

biscotti cacao mandorle senza uova2

Stendere su un piano con l’aiuto del mattarello fino a ottenere un impasto dell’altezza di 3-4mm e, con le apposite formine, ritagliare biscotti, riponendoli sulla piastra del forno ricoperta da cartaforno. Decorare ogni biscotto con una mandorla, pressandola bene all’interno.

biscotti cacao mandorle senza uova3

Cuocere in forno preriscaldato a 175 gradi per circa 25 minuti. Estrarre la piastra e lasciare raffreddare prima di spostare nel piatto da portata e servire.

biscotti cacao mandorle senza uova4

Plum cake allo yogurt profumato all’arancia

Uno dei vantaggi di questa ricetta è che potete lasciare la bilancia da parte e usare il vasetto di yogurt tipo formina per i giochi in spiaggia! 😀

E poi, beh, risulta piuttosto leggero: senza burro, cioccolato e frutte secche varie, si presta bene per una colazione all’insegna della sofficità o una merenda delicata!

Ingredienti per 8 persone:

– Uova: 3
– Yogurt: 1 vasetto, bianco e cremoso
– Farina 00: 3 vasetti
– Frumina: 1 vasetto
– Zucchero semolato: 1 1/2 vasetti
– Olio di semi di girasole: 1 vasetto
– Arance: 2
– Lievito per dolci: 1 bustina
– Vanillina: 1 bustina
– Sale fino: 1 pizzico

Preparazione:

In un’ampia terrina montare i tuorli con lo zucchero fino a ottenere una crema dalla consistenza densa e spumosa. Incorporare l’olio e lavorare il composto con le fruste alla massima velocità per 3-4 minuti, quindi aggiungere lo yogurt.

plumcake yogurt arancia

Amalgamare con le fruste a bassa velocità, incorporando gradualmente la farina e la frumina setacciate insieme alla vanillina, fino a ottenere un impasto omogeneo. Aggiungere la scorza grattuggiata delle due arance e il succo di mezza; poi gli albumi delle uova montati a neve ferma con un pizzico di sale.

plumcake yogurt arancia2

Mescolare dal basso verso l’alto con delicatezza fino ad amalgamare bene tutti gli ingredienti, aggiungere il lievito mescolando bene e versare il composto in una teglia per plumcake imburrata e infarinata, livellando la superficie.

plumcake yogurt arancia3

Cuocere in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 45 minuti, attendere che si raffreddi prima di ribaltare il dolce in un piatto da portata e servire.

plumcake yogurt arancia4

plumcake yogurt arancia5

Padellata di peperoni e melanzane alle mandorle

Ebbene no: nessuna ricetta speciale per San Valentino: qui non si festeggia affatto e, a dire il vero, se non ne aveste scritto in tanti non mi sarebbe neanche venuto in mente!

In alternativa, propongo un contorno-esperiemento che non so bene da quali rimembranze di cibi pseudo orientali sia saltato fuori, ma che a me è piaciuto un sacco!

Ingredienti per 2 persone:

– Peperoni: 2, rossi
– Melanzane: 1, piccola
– Panna da cucina: 3 cucchiai
– Mandorle: 40 grammi
– Aglio: 3 spicchi, tagliati a metà
– Olio extravergine di oliva: 3 cucchiai
– Sale: q.b.

Preparazione:

In una capiente padella antiaderente rosolare con l’olio gli spicchi d’aglio; una volta dorati, aggiungere le mandorle, i peperoni tagliati a listarelle e le melanzane a tocchetti e salare.

padellata di peperoni e melanzane alle mandorle

Cuocere a fiamma bassa con il coperchio per circa 50 minuti, girando di tanto in tanto e aggiungendo eventualmente poca acqua se le verdure dovessero tendere ad attaccarsi. Mantecare con la panna per un paio di minuti,

padellata di peperoni e melanzane alle mandorle2

poi spegnere la fiamma e servire caldi.

padellata di peperoni e melanzane alle mandorle3

Peperoni ripieni ai quattro formaggi

Ricetta molto semplice, ma di grande successo!

Ingredienti per 4 persone:

– Peperoni: 4, rossi
– Ricotta: 200 grammi
– Panna da cucina: 100 ml
– Asiago: 100 grammi
– Pecorino Romano: 50 grammi, grattuggiato
– Olive: 10, tipo: Gaeta
– Sale: q.b.
– Pepe: q.b.

Preparazione:

Tagliare ogni peperone in orizzontale, staccando la parte superiore e svuotarlo dei semi, tagliando via i filamenti bianchi interni.

Peperoni ripieni ai formaggi

Mescolare bene la ricotta, la panna, la caciotta tagliata a dadini, il Pecorino Romano, il sale e il pepe in una terrina.

peperoni ripieni ai formaggi2

Riempire ogni peperone con il ripieno preparato in precedenza

peperoni ripieni ai formaggi3

e cuocere in forno preriscaldato a 190 gradi per 50 minuti insieme alla parte tagliata.

Servire caldi, con la parte superiore a fare da “cappellino”.

peperoni ripieni ai formaggi4

peperoni ripieni ai formaggi 5

Risotto alla salsiccia in cialda di Parmigiano

Ingredienti per 2 persone:

– Riso: 150 grammi, tipo: Carnaroli
– Salsiccia: 150 grammi
– Pecorino Romano: 30 grammi
– Parmigiano Reggiano: 6 cucchiai (per i cestini)
– Burro: 20 grammi
– Vino bianco: 1/2 bicchiere, secco
– Scalogno: 2
– Brodo vegetale: 400 ml
– Rosmarino: q.b.
– Prezzemolo: q.b.
– Pepe: q.b.
– Sale: q.b.

Preparazione:

Per prima cosa preparare le cialde di Parmigiano: sulla piastra del forno rivestita da cartaforno distribuire in forma circolare 3 cucchiai di Parmigiano Reggiano grattuggiato con l’aiuto di un cucchiaio.

risotto salsiccia in cialda di parmigiano

Cuocere in forno preriscaldato a 200 gradi per circa 2-3 minuti (il formaggio dovrà risultare dorato), estrarre dal forno e disporre su contenitori cilindrici rovesciati in modo da dare la forma di cestini aiutandosi con le mani; lasciare raffreddare.

risotto salsiccia in cialda di parmigiano4

In una capiente padella antiaderente, soffriggere lo scalogno tritrato con l’olio per un paio di minuti, aggiungere la salsiccia a pezzetti privata della pelle e lasciare che prenda colore,

risotto salsiccia in cialda di parmigiano2

poi il riso fino a farlo tostare, sfumare con il vino bianco e aggiungere un paio di mestoli di brodo, il pepe e il rosmarino.

risotto salsiccia in cialda di parmigiano3

Proseguire la cottura a fiamma bassa con il coperchio, aggiungendo il brodo un mestolo per volta quando serve. Dopo circa 15 minuti (dipende dal grado di cottura che preferite), rimuovere il coperchio, se necessario aggiustare di sale (con il brodo non dovrebbe servirne altro), controllare la cottura elasciare asciugare; spegnere la fiamma.

Incorporare il Pecorino Romano grattuggiato e mantecare con il burro, mescolando energicamente fino a farlo sciogliere, decorare con prezzemolo e servire all’interno delle cialde.

risotto salsiccia in cialda di parmigiano5

Zucchine al gratin

Vi ho mai parlato di uno dei grandi classici del frigo da single? È la zucchina triste: avanzo di una qualche altra ricetta ormai mangiata, rimane nel fondo del cassettino della verdura a rischio di rinsecchirsi…

Ecco, questo è un modo semplice, veloce e senza sforzo (di sicuro ho già fatto riferimento al cibo “che si cucina da solo”) per salvarla dalla sua misera sorte!

Ingredienti per due persone:

– Zucchine: 1
– Panna da cucina: 2 cucchiai
– Burro: 30 grammi
– Parmigiano Reggiano: 4 cucchiai
– Erbe di Provenza: una presa
– Sale: q.b.
– Pepe: q.b.

Preparazione:

Tagliare la zucchina pulita per il lungo in fette non troppo sottili. Riporre le fette una accanto all’altra su un tegame rivestito da carta forno, lasciando che si sovrappongono.

Cospargere con erbe di Provenza, sale, pepe, adagiare le fettine sottili di burro sulla superficie e distribuire la panna. Ricoprire con Parmigiano Reggiano.

Cuocere in forno preriscaldato a 180 gradi per 25 minuti e servire calde.

zucchine al gratin

Cordon bleu, quelli veri…

La mia prima volta in Germania fu a Berlino, anni e anni fa, ancora all’inizio degli studi e con tanta voglia di scoprire la città delle contraddizioni: vecchio-nuovo, sinistra-destra, muro caduto-muro che ancora c’è qua e là.

Una delle sorprese di quel viaggio fu il cordon bleu: non quella specie di pollo pressato alto con dentro quasi niente e una panatura da morirci soffocati, ma l’amore tra due bistecche, legate da un cuore di formaggio fuso e prosciutto cotto!

Ne ho provata a fare una versione semplice, rapida e, soprattutto, buona! Eccola qui. 😀

Ingredienti per due persone:

– Bistecche di manzo: 4 (circa 250 grammi)
РSottilette: 2 (ma va benissimo anche del formaggio che si fonda purch̩ tagliato sottile)
– Prosciutto cotto: 2 fette
– Uovo: 1/2
– Olio di semi di girasole: q.b.
– Pan grattato: q.b.
– Sale: q.b.
– Pepe: q.b.

Preparazione:

Battere leggermente la carne, coprire due fette con una fetta di prosciutto per ognuna e poi la sottiletta, eventualmente tagliata in pezzi per corrispondere alla forma della superficie.

cordon bleau

Coprire con l’altra fetta di carne. Inserire con delicatezza (per non sfilacciare la carne) gli stuzzicandenti lungo il bordo delle bistecche, in modo da unirle ed evitare che il “ripieno” fuoriesca in cottura.

cordon bleau2

Passare nell’uovo sbattuto con sale e pepe e poi nel pangrattato. Friggere in olio di semi di girasole bollente,

cordon bleau3

girando con delicatezza almeno una volta il cordon bleau, per circa 6-7 minuti. Asciugare con la carta da cucina per eliminare l’olio in eccesso e servire caldi.

cordon blea4

Pastasciutta con ricotta

Mi sono accorta di non aver praticamente mai postato una semplice pastasciutta… Per cui rimedio! 😀

Ingredienti per 2 persone:

-Penne rigate: 180 grammi
– Salsa con pomodorini: 200 ml
– Ricotta: 100 grammi
– Cipolla: 1/4
– Olio extravergine di oliva: 3 cucchiai
– Basilico fresco: 2-3 foglie
– Sale: q.b.
– Pepe: q.b.

Preparazione:

In una padella antiaderente soffriggere la cipolla tritata con l’olio; una volta imbiondita, aggiungere la salsa, il basilico triato, schiacciare i pomodorini, salare, pepare

pastasciutta con ricotta

e lasciare cuocere a fiamma bassa con il coperchio per circa 20 minuti. Aggiungere quindi la ricotta, mescolando energicamente e lasciare proseguire la cottura ancora una decina di minuti.

pastasciutta con ricotta2

Intanto, portare a cottura al dente le penne in abbondante acqua salata (circa 11 minuti), scolarle, condirle direttamente in padella e servirle calde.

pastasciutta con ricotta3