Spaghetti al pesto fresco (del mio “orto”!)

Questa è una di quelle ricette semplici, scolpite nella tradizione e fissate nella memoria di quando ero piccola e la natura e le sue trasformazioni mi apparivano una sorta di magia, in un mondo regolato da leggi fantastiche.

Non solo. Questo post è un successo, perché finalmente (dopo anni di fallimenti nella casa precedente), sono riuscita a crescere alte, rigogliose piante di basilico, così da poterci fare il mio pesto! (N.B. Come sempre, quando si tratta di “grandi classici” della cucina italiana, non pretendo che la mia ricetta sia quella “corretta”, precisa, perfetta… è solo la mia!

Ingredienti per 6 persone:

– Basilico fresco: 1 piatto fondo da zuppa colmo
– Parmigiano Reggiano: 2 cucchiai
– Pecorino Sardo: 2 cucchiai
– Pinoli: 2 cucchiai
– Sale: 1 cucchiaino
– Aglio: 4 spicchi
– Spaghetti: 500 grammi
– Olio extravergine di oliva: 2 cucchiai

Preparazione:

Privare le foglie di basilico del gambo, lavarle e stenderle ad asciugare su un piano coperto da carta da cucina fino a quando saranno completamente asciutte (per evitare che il basilico assuma un sapore amaro e “piccante”).

Spaghetti al pesto fresco (del mio "orto"!)

Nel mortaio pestare l’aglio (no: non è la stessa cosa frullarlo!), poi aggiungere i pinoli continunando a pestare,

Spaghetti al pesto fresco (del mio "orto"!) 2

quindi uno strato di basilico, poi il sale, un altro strato di basilico e ancora sale, fino a finire entrambi.

Spaghetti al pesto fresco (del mio "orto"!) 3

Lavorare energicamente, usando il pestello contro le pareti interne del mortaio. Quando l’impasto risulta ben pestato,

Spaghetti al pesto fresco (del mio "orto"!) 4

aggiungere i formaggi, l’olio e lavorare ancora fino a ottenere una consistenza cremosa.

Spaghetti al pesto fresco (del mio "orto"!) 5

Intanto cuocere gli spaghetti al dente (circa 11 minuti) in abbondante acqua salata, scolare, e condire con il pesto stemperato con un paio di cucchiai d’acqua di bollitura della pasta, mescolare bene e servire caldi. (Se dovesse avanzare del pesto, è possibile conservarlo in un vasetto ricoprendolo d’olio per evitare l’ossidazione per una settimana, oppure congelarlo per periodi più lunghi!)

Spaghetti al pesto fresco (del mio "orto"!) 6

Pizzottolo filante ai peperoni

Ok, è un periodo che – complice il caldo – di pasta non ne voglio proprio sapere, per cui va a finire tutto tra rotoli, tortini e compagnia bella!

Ingredienti per 4 persone:

– Pasta per la pizza: 1 rotolo (io a mano così sottile non la tiro)
– Peperoni: 1 giallo e 1 rosso
– Erdamer: 120 grammi in fette sottili
– Erba cipollina: 1 presa
– Scalogno: 1/2
– Olio extravergine di oliva: q.b.
– Sale: q.b.

Preparazione:

In una padella antiaderente rosolare i peperoni tagliati a listarelle con poco olio e lo scalogno tritato per una trentina di minuti, salare e cospargere con erba cipollina.

Pizzottolo filante ai peperoni

Stendere la pasta per la pizza sulla carta forno, distribuirvi i peperoni in modo da coprirne la superficie lasciando un po’ di spazio ai bordi,

Pizzottolo filante ai peperoni 2

Aggiungere le fette sottili di formaggio

Pizzottolo filante ai peperoni 3

e arrotolare delicatamente; spennellare con olio. Cuocere in forno preriscaldato a 180 gradi per 45 minuti.

Pizzottolo filante ai peperoni 4

Servire tiepido, a fette.

Pizzottolo filante ai peperoni 5

Timballo di tortiglioni in abbraccio di melanzane

Ingredienti per due persone:

– Tortiglioni: 150 grammi
– Melanzane: 1/2
– Pomodorini: una decina
– Asiago: 100 grammi
– Besciamella: 4 cucchiai
– Basilico fresco: una decina di foglie
– Sale: q.b.

Preparazione:

Cuocere la pasta al dente (circa 12 minuti) in abbondante acqua salata. Intanto grigliare sulla piastra le melanzane tagliate a fette di spessore di 4-5mm.

Scolare la pasta e condire in una terrina con i pomodorini tagliati a spicchi, l’asiago a dadini piccoli, la besciamella, il basilico sminuzzato.

Timballo di tortiglioni in abbraccio di melanzane

Ricoprire l’interno di un tegame da forno dai bordi alti e unto d’olio extravergine di oliva con le fette di melanzana, aggiungere i tortiglioni conditi, spolverare con pangrattato e infornare a 180 gradi per 20 minuti (di cui gli ultimi 3-4 con funzione grill)

Timballo di tortiglioni in abbraccio di melanzane 2

Attendere 7-8 minuti prima di rovesciare nel piatto da portata

Timballo di tortiglioni in abbraccio di melanzane 3

Disporre le melanzane nei piatti e coprire con la pasta per servire.

Timballo di tortiglioni in abbraccio di melanzane 4

Cheesecake al limone

Le sperimentazioni con le cheesecake cotte continuano: dopo questa qui, ho provato a creare una nuova versione con una base biscottosa più golosa e una crema ancora più spumosa (e leggera, perché ha molto meno burro) senza rinunciare al retrogusto acidino del limone!

Ingredienti per 8 persone:

Per la base:
– Biscotti “Macine”: 200 grammi
– Burro: 70 grammi
– Zucchero: 40 grammi
– Sale: una presa

Per il ripieno:
– Ricotta fresca: 400 grammi
– Burro: 60 grammi
– Zucchero: 85 grammi
– Uova: 4
– Farina: 60 grammi
– Panna liquida per dolci: 200ml
– Vanillina: 1 bustina
– Sale: 1 pizzico

Per il topping:
– Zucchero: 80 grammi
– Limoni: 2
– Acqua: 100 ml
– Amido di mais: 2 cucchiaini

Nel frullatore, sbriciolare i biscotti, spostarle in una terrina e mescolarli con lo zucchero e il sale; poi incorporare il burro fuso a bagnomaria e lasciato intiepidire a temperatura ambiente, lavorando la pasta con le mani.

Cheesecake al limone

Imburrare e infarinare bene il fondo di una tortiera con cerniera di circa 22 cm di diametro. Foderarne il fondo con l’impasto di burro e fette biscottate, appiattendolo e cercando di ottenere una superficie livellata.

Cheesecake al limone 2

In un’altra terrina montare a crema il burro con lo zucchero e il sale aiutandosi con le fruste, aggiungere i tuorli delle uova e la vanillina. Incorporare gradualmente la farina setacciata e continuare a lavorare il composto con un cucchiaio.

Passare al setaccio la ricotta e unirla al composto insieme alla panna; per ultimi incorporare gli albumi delle uova montati a neve ferma mescolando con delicatezza dal basso verso l’alto.

Cheesecake al limone 3

Distribuite il composto nella tortiera (sopra la base di biscotti realizzata prima)

Cheesecake al limone 4

e livellare la superficie con l’aiuto della spatola da cucina. Cuocere in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 30 minuti. Estrarre e lasciare raffreddare a temperatura ambiente.

cheesecake al limone 4a

Intanto, in un pentolino antiaderente portare a ebollizione l’acqua con lo zucchero, lasciare addensare per qualche minuto, spegnere la fiamma e aggiungere il succo e la buccia grattuggiata di limoni, l’amido di mais e mescolare bene in modo da evitare la formazione di grumi.

Una volta raffreddata la cheesecake, versare la salsa alla frutta sopra e riporre in frigo per 3-4 ore prima di servire, a fette.

Cheesecake al limone 5

Strudel tricolore

Perché la semplicità, a volte, è la soluzione… almeno in cucina!

Ingredienti per 4 persone:

– Pasta sfoglia: 1 rotolo, rettangolare
– Pomodori: una decina, tipo: Ciliegino
– Stracchino: 100 grammi
– Basilico fresco: 6-7 foglie
– Sale: q.b.
– Uovo: 1/2

Preparazione:

Stendere la pasta sfoglia, bucherellarla leggermente con la forchetta e spalmare sulla superficie lo stracchino con l’aiuto di una spatola da cucina. Coprire con i pomodorini tagliati a fettine sottili e con basilico tagliuzzato, salare.

Strudel tricolore

Chiudere la pasta sfoglia in un rotolo, spennellandola con l’uovo sbattuto e cuocere in una teglia rivestita da carta forno in forno preriscaldato a 170 gradi per circa 40 minuti.

Strudel tricolore 2

Servire tiepido, a fette.

Strudel tricolore 3

Zucchine rotonde ripiene II

Altro giro, altra corsa, altra zucchina tonda ripiena! Dopo queste qui:, ecco una nuova versione del piatto, con contenuto diverso!

Ingredienti per 4 persone:

– Zucchine: 4, rotonde, grandi
– Prosciutto crudo: 100 grammi, affettato
– Philadelphia: 150 grammi
– Uova: 2
– Basilico fresco: una quindicina di foglie
– Parmigiano Reggiano: 50 grammi
– Pangrattato: 4 cucchiai
– Sale: q.b.
– Pepe: q.b.

Preparazione:

Sbollentare le zucchine, intere, in abbondante acqua salata per 10 minuti, poi scolarle, tagliarle orizzontalmente a un dito dalla cima, in modo da creare un “coperchio” per la zucchina ripiena. Scavare la parte più grande della zucchina all’interno con un cucchiaino facendo attenzione a non romperla e raccogliendo la polpa in un contenitore (per destinarla ad altro uso).

Zucchine rotonde ripiene II

Riempire la zucchina con un impasto di philadelphia, uova, sale, pepe, basilico sminuzzato, pan grattato e prosciutto crudo tagliato a straccetti; spolverare con il Parmigiano Reggiano.

Zucchine rotonde ripiene II 2

Cuocere il tutto in forno preriscaldato a 180 gradi per 30 minuti, in una teglia ricoperta all’interno da carta forno. Servire calde con il “coperchio”.

Zucchine rotonde ripiene II 3

Zucchine rotonde ripiene II 4

Tortiglioni alla siciliana al forno

Prima che l’estate prenda il sopravvento, ne approfitto per una di quelle ricette che a breve saranno impraticabili pena lo scioglimento istantaneo di cuoco e commensali!

Ingredienti per 4 persone:

– Tortiglioni: 250 grammi
– Melanzana: 1
– Pomodorini pelati: 1 lattina
– Mozzarella: 150 grammi
– Parmigiano Reggiano: 30 grammi
– Cipolla: 1/2
– Pangrattato: una presa
– Besciamella: 4 cucchiai
– Olio extravergine di oliva: q.b.
– Sale: q.b.
– Pepe: q.b.

Preparazione:

In una capiente casseruola rosolare la cipolla e le melanzane tagliate a cubetti con poco olio, sale e pepe,

Tortiglioni alla siciliana al forno

poi aggiungere i pomodorini pelati e lasciare cuocere per circa 25 minuti a bassa fiamma con il coperchio.

Tortiglioni alla siciliana al forno 2

Intanto lessare i tortiglioni al dente in abbondante acqua salata per circa 11 minuti, scolare, versare nella casseruola, mescolare aggiungendo la besciamella e la mozzarella tagliata a dadini.

Tortiglioni alla siciliana al forno 3

Versare il tutto in un tegame imburrato e cospargere con Parmigiano Reggiano e pangrattato; cuocere in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 15 minuti (più 5 minuti di grill).

Tortiglioni alla siciliana al forno 4

Servire caldo.

Tortiglioni alla siciliana al forno 5

Tortini di trofie in crema di ricotta con prosciutto e basilico

Ingredienti per 2 persone:

– Trofie fresche: 200 grammi
– Ricotta: 80 grammi
– Prosciutto cotto: 80 grammi, a dadini
– Basilico fresco: 6-7 foglie
– Burro: una noce
– Parmigiano Reggiano: q.b.
– Sale: q.b.

Preparazione:

Rosolare per pochi minuti il prosciutto insieme al burro in una padella antiaderente;

Tortini di trofie in crema di ricotta con prosciutto e basilico

intanto cuocere le trofie in abbondante acqua salata per circa 6-7 minuti, scolare e condire con la ricotta, il prosciutto, il basilico tritato, mescolando bene.

Tortini di trofie in crema di ricotta con prosciutto e basilico 2

Riempire due pirottini imburrati all’interno con la pasta condita, spolverare con Parmigiano Reggiano e infornare a 180 gradi per circa 20 minuti, di cui gli ultimi 4-5 utilizzando il grill.

Attendere 7-8 minuti prima di rovesciare i pirottini nei piatti di portata e servire.

Tortini di trofie in crema di ricotta con prosciutto e basilico 3

Tortini di trofie in crema di ricotta con prosciutto e basilico 4

Orecchiette in crema di nocciole e pancetta

Ricette di quelle dell’ultimo minuto, messa insieme con quello che c’era in casa e… inaspettatamente gustosa!

Ingredienti per 2 persone:

– Orecchiette fresche: 200 grammi
– Nocciole: 80 grammi, tritate
– Burro: una noce
– Panna da cucina: 3 cucchiai
– Pancetta affumicata: 70 grammi, a cubetti
– Pecorino Romano: 3 cucchiai
– Sale: q.b.
– Pepe: q.b.

Preparazione:

In una padella antiaderente rosolare per qualche minuto i cubetti di pancetta e le nocciole tritate insieme al burro,

Orecchiette in crema di nocciole e pancetta

poi aggiungere la panna, un mestolo d’acqua di cottura delle orecchiette, salare, pepare e proseguire la cottura per un paio di minuti, fino a ottenere una crema densa.

Orecchiette in crema di nocciole e pancetta 2

Versare direttamente in padella le orecchiette cotte circa 7 minuti in abbondante acqua salata e scolate, mantecare con il Pecorino Romano e servire calde.

Orecchiette in crema di nocciole e pancetta 3

Strudel con speck, ricotta e zucchine

Ingredienti per 4 persone

– Pasta sfoglia: un rotolo, rettangolare
– Zucchine: 1
– Speck: 100 grammi, in fette
– Ricotta: 100 grammi
– Olio extravergine di oliva: q.b.
– Parmigiano Reggiano: 3 cucchiai
– Sale: q.b.
– Pepe: q.b.

Preparazione:

Stendere la sfoglia e disporvi sopra la ricotta con una spatola da cucina.

Strudel con speck, ricotta e zucchine

Coprire con lo speck, la zucchina grattuggiata con la grattuggia a fori grandi, il Parmigiano Reggiano grattuggiato, cospargere con sale

Strudel con speck, ricotta e zucchine 2

e arrotolare la sfoglia in modo da ottenere uno strudel.Spennellare con l’olio, pepare

Strudel con speck, ricotta e zucchine 3

e cuocere in una teglia rivestita da carta forno a 170 gradi per circa 45 minuti.

Strudel con speck, ricotta e zucchine 4

Servire tiepido, a fette.

Strudel con speck, ricotta e zucchine 5